top of page

DONNA DI 64 ANNI MIGLIORA SOTTO TUTTI I PROFILI IN BREVE TEMPO; è un fantastico effetto domino..

Un Caso Clinico del dott.Andrea Nascimben



dott.Andrea Nacimben
dott.Andrea Nascimben

il caso di oggi altro non è che l'ennesima dimostrazione della stretta correlazione esistente tra le diverse manifestazioni cliniche nonostante si presentino in ambiti anatomici distanti . . . Per la medicina Prescrittiva, ogni disturbo deve essere affrontato con uno o più farmaci,

per LORO l’unico intervento possibile è quello di “zittire” nell’immediato una manifestazione sintomatologica o funzionale,

LORO ritengono di curare così le persone ….

una modalità di una sempliciotteria disarmante . LE CAUSE e le CORRELAZIONI tra segni e sintomi ?? (irrilevanti ….) . . . Oggi vi scrivo di Maria Rita, 64 anni, nella sua Anamnesi mi annoto: tiroidectomia parziale nel 1990, alcuni eventi traumatici di natura ortopedica. . . REFLUSSO G.esofageo insorto nel 2016 circa. Si presenta con tosse secca, frequente necessità di schiarire la voce, fastidio in faringe e gonfiore epigastrico. A volte presenza di ritorno acido. disfagia e frequente necessità di eruttazione nel post prandiale. . Le viene suggerita: “DIETA PER IL REFLUSSO” (????). Siamo nel 2023 ma questi signori non riescono proprio ad andare oltre ....

All'ispezione la lingua appare patina di bianco-verdastro. . . La “terapia” prescritta è la solita : GASTRO INIBITORI chimici (che assume da Settembre ‘22 ) più vari gel lenitivi; inutile citare il risultato generato da queste sostanze.... . . L’INTESTINO mi dice; “fa i capricci da sempre”; STITICHEZZA cronica, evacuazione a giorni alterni con feci conformate. Presenza di emorroidi congeste e sensazione di mancato svuotamento. .

EMICRANIA: si presenta 3-4 volte al mese, con coinvolgimento dell’area fronto-nasale, quasi sempre al mattino. Condizione che permane tutto il giorno e contro la quale trae beneficio assumendo antinfiammatori. Da sè ha già intuito che la manifestazione cefalalgica è legata ad aspetti nutrizionali

L'ultima gastroscopia effettuata il 25 gennaio 23 depone per : incontinenza cardiale e lieve iperemia.

. Presenta ROSACEA sulle guance bilateralmente da molto tempo che si è aggravata negli ultimi 4-5 anni.

Su indicazione dermatologica le veniva prescritta una terapia antibiotica con esito nullo. Lo specialista suggeriva sclerotizzazione dei capillari cutanei (meglio OCCULTARE IL TUTTO con un bel repulisti…) . .

Presenta una seconda manifestazione dermatologica sul gluteo sinistro ogni 3-4 giorni da Herpes simplex curata con zovirax in crema ( Aciclovir o acyclovir un farmaco antivirale )

. Riferisce sindrome vertiginosa riconducibile, verosimilmente a labirintolitiasi (almeno questa è la mia ipotesi; una Vertigine Parossistica da Posizionamento). . . Ad Ottobre 22 una spirometria fornisce esito negativo. . . Tra gli EVENTI traumatici mi annoto: caduta rovinosa a maggio del 2022, con scafoide fratturato, non individuata in PS, ma solo in un secondo tempo a Luglio del 2022.

Farmaci: Eutirox da 25-50 mcg, Gastro Inibitori e … cremine varie per la cute . Come di consueto chiudo il nostro incontro ricordandole che nei prossimi giorni riceverà il piano terapeutico Motorio nutrizionale. . .

Ci vediamo per il PRIMO CONTROLLO dopo 6 settimane

Prima di allora avevo già ricevuto il suo prezioso feedback via mail, a distanza di 15 giorni di applicazione della Terapia. .

La faccio accomodare, lei sorridente inizia a riportarmi, con grande soddisfazione , ciò che ha saputo ottenere, grazie al proprio impegno. . .

Il Peso segna un meno 1,5 kg , attestandosi a 53,5 kg (ma è una donna in discrete condizioni di IMC)

1-REFLUSSO: si manifesta unicamente con lieve tosse secca e le eruttazioni solo occasionali. Riferisce di riuscire a digerire senza alcun problema anche lo yogurt (prima evento impossibile ) . 2-INTESTINO: evacuazione a giorni alterni con feci conformate, solo occasionale la sensazione di mancato svuotamento ( emorroidi meno congeste e non più dolenti). Permane un moderato fastidio a livello addominale.

3-EMICRANIA: nessun episodio in queste ultime 3-4 settimane.

4-HERPES: si presentava ogni 3-4 giorni su gluteo, ora NON PIÙ PRESENTE

5-Farmaci: eliminati integralmente (eccezion della terapia sostitutiva tiroidea) . . Dopo aver raccolto l’Anamnesi, e visitato la paziente, la congedo con la consueta promessa che da lì a poco riceverà ulteriori suggerimenti da apportare al piano Motorio-Nutrizionale.

Questa volta però, non avendo ottenuto la piena regolarità intestinale, preferisco non attivare appieno la FASE 2 del piano Terapeutico. Ci limiteremo ad apportare alcune piccole modifiche nutrizionali affinché si possa raggiungere una buona dinamica del transito intestinale. .

Il SECONDO controllo lo abbiamo previsto a Settembre, vedremo se vi saranno tutte le condizioni per poter completare la SECONDA Fase del piano terapeutico . . .

Un caso quello appena illustrato conferma ancora una volta quanto sia importante normalizzare il Sistema Enterico se vogliamo finalmente ottenere significativi effetti a cascata…

e per attivare meccanismi pleiotropici come questi, dobbiamo necessariamente fornire al Sistema Biologico i corretti substrati Nutrizionali….

cosa che non potrà avere nulla a che vedere con i cibi raffinati, assenza di fibre alimentari, eccessi proteici animali e montagne di Carboidrati vuoti …

Il nostro sistema biologico resta antichissimo e pensare di alimentarlo a suon di “CIBO” innaturale non potrà che sortire effetti di malattia… . Un ragionamento che ai più appare semplice, quasi elementare ma che la medicina farmaco-industriale ancora non riesce proprio a comprendere.....

Confidiamo nel futuro... . . Un Caro SALUTO di SALUTE ai sempre più numerosi INTERlocutori della Pagina

- Al prossimo caso

108 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page