• SANI E INFORMATI

IL GLUCOSIO COMPORTA 8 POTENTI ATTIVITA' PRO-INFIAMMATORIE

Aggiornamento: gen 5

Il glucosio comporta 8 potenti attività Pro-infiammatorie, aterogene e favorisce l'ipercolesterolemia

Le motivazioni di questi eventi patologici risiedono all’interno di un contesto evolutivo non rispettato dalle nostre abitudini nutrizionali.

Alla base di questi 8 potenziali fattori patologici, vi è un consumo abnorme di carboidrati.




Premessa


Qui di seguito, ho voluto elencare, sinteticamente, 8 importanti eventi biologici che potenzialmente sono causa di malattie e alterazioni patologiche. Subito dopo spiego i motivi di questa serie di eventi cercando di fornirvi alcuni spunti di riflessione, concludendo con dei suggerimenti pratici.


Buona lettura






Gli eventi fisiopatologici, in parte correlati fra loro, generati dal glucosio ematico sono i seguenti:


1) Incremento dei livelli di colesterolo LDL per attivazione dell'enzima HMG-CoA-reduttasi da parte dell’Insulina


2) Inibizione (nelle cellule epatiche) dell'enzima Cyp7 e conseguente riduzione di acidi biliari ( e relativo aumento del livello di colesterolo ematico). Anche l’infiammazione inibisce l’attività del Cyp7..


3) Aumento degli ormoni proinfiammatori eicosanoidi (prostaglandine2, leucotrieni e trombossani) per attivazione degli enzimi COX, LOX e CyP450 a causa dell'elevate quantità di Acido arachidonico disponibile. Quest'ultimo è formato dall’attivazione del delta-5 desaturasi in seguito a stimolazione Insulinica ( ovvero molti carboidrati)


4) Inibizione della proteina SOCS3 (un potente inibitore della sintesi di citochine pro-infiammatorie) e conseguentemente infiammazione.


5) Eccesso di sintesi degli enzimi glicolitici che potrebbero favorire la glicolisi patologica (effetto warburg)


6) Disfunzione mitocondriale per eccesso di glicolisi (e ipossia) e conseguente rilascio di specie reattive dell'ossigeno (ROS), i cossidetti radicali liberi.


7) Incremento della formazione delle specie della glicazione avanzata (AGE) e conseguente aumento dei ROS. I Radicali formati a livello microvascolare danneggiano il vaso e facilitano la lesione della grande arteria (ateroma).


8) Incremento dell’espressione delle proteine di adesione (ICAM e VCAM) che aumentano la permeabilità dell’endotelio con traslocazione di diversi composti ( cellule e proteine) facilitando la formazione dell’ateroma.



Ma perché tutte queste attività potenziamente dannose per il nostro organis