"LE FORZE DELL'ORDINE RISCHIANO LA PELLE TUTTI I GIORNI" : siamo sicuri sia davvero così ?

Nascimben Andrea





MORTI nel settore forze dell'ordine


Facciamo due calcoli insieme; secondo i dati forniti dal ministero dell'Interno, i dipendenti della Polizia di Stato caduti in servizio nell'anno 2016 sono due (incidente stradale in servizio) mentre i militari dell'Arma dei carabinieri deceduti in servizio nell'arco dello

stesso periodo sono cinque, di cui due uccisi e tre incidente.


I caduti della Polizia dal gennaio 2000 al 2016, secondo quanto riportato sul sito www.cadutipolizia.it sono 121 ( 7 all’anno) , dei quali 20 uccisi (mediamente 1,2 all’anno;

Nel settore dell’edilizia ci sono mediamente 120-130 morti in UN SOLO anno)




I morti dell'Arma dei carabinieri dal 2006 al 2016, sono invece 24, di cui 13 uccisi (nel dato, sono compresi anche quelli deceduti nel corso di missioni di pace all'estero); mediamente 1,3 all’anno.



Infortuni


6.000 gli infortuni, registrati, tra gli addetti della polizia di stato, nell’anno 2016, secondo il sindacato di polizia Sap (sindacato autonomo di polizia)






MORTI negli altri settori lavorativi:


I morti nel settore dell’edilizia sono stati nell’anno 2016, 124.


I morti nel settore manifatturiero, sono stati nell’anno 2016, 110.




Infortuni


Nel 2017 sono 380.000 gli infortuni denunciati di cui oltre la metà tra il settore dell’edilizia e delle manifatture.




I dati in sintesi presentano un quadro di Pericolosità del mestiere “forze dell’ordine e difesa” sostanzialmente sovrapponibile a quello di qualsiasi altro lavoro impiegatizio e nettamente inferiore rispetto a settori lavorativi come edilizia e manifattura.


L'ordine di grandezza degli infortuni sul lavoro, nel settore edile è di 40 volte superiore a quello del settore Pubblica Sicurezza-Difesa.

Nel settore manifatturiero l'ordine di grandezza è di 30 volte superiore a quello delle forze di polizia






Guardiamo il tasso di rischio, considerando le proporzioni tra gli addetti per singolo settore:


Occupati nel settore delle manifatture (industria) sono 4.541.000 addetti


Occupati nel settore delle costruzioni (edilizia) sono 1.420.000 addetti


Occupati nel settore della sicurezza (forze dell’ordine, esercito) sono 485.000 addetti


Nel settore dell’edilizia gli addetti sono circa 3 volte di più rispetto gli addetti di ordine pubblico/difesa; i morti circa 18 volte di più.






Numero di decessi all'anno, per singolo settore lavorativo


edilizia 124 morti

Industria 120 morti

Commercio all’ingrosso 60 decessi

Ristorazione 27 decessi

Sanità 16 morti

Agricoltura 12 morti

Forze dell’ordine 8,5 (di cui 1,25 morti uccisi)

Servizi finanziari 4 morti

Istruzione 3 decessi




Qualsiasi morto su lavoro è sempre troppo, ed è sempre doloroso affronatare questo delicato argomento, ma è doveroso ripristinare un pò di correttezza nell'informazione.

I caduti nei cantieri o in una officina non possono valere meno di un poliziotto.






Fonte.

Osservatorio sicurezza sul lavoro “Vega Engineering Anno 2017” ‐ Dati nazionali aggiornati al 31 dicembre (pubblicati il 24/1/2018). https://www.vegaengineering.com/dati-osservatorio/allegati/Statistiche-morti-lavoro-Osservatorio-sicurezza-lavoro-Vega-Engineering-31-12-2017.pdf

ISTAT (https://www.istat.it/it/files/2017/05/RA2017_cap4.pdf)

Ministero degli interni

267 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti