top of page

MEDICINA "MODERNA"

Uno spunto di Riflessione


La cosiddetta medicina moderna negli ultimi 40 anni ha spinto fortemente sul percorso meccanicistico ovvero cercare di dimostrare qualsiasi evento biologico attraverso un'attività molecolare diretta, semplice, univoca che prevedesse puntualmente causa-effetto, un modello che in ambito della patologia è (purtroppo) divenuto spasmodica necessità …


La filosofia meccanicistica è modello assolutamente condivisibile e razionale nell’ambito della Fisica Meccanica che studia le relazioni tra entità distinte e determinate come Peso, Massa, velocità è perfettamente congeniale alla Geometria e alla Matematica (Cartesio)

ma in biologia i protagonisti si relazionano continuamente, mutano i propri comportamenti e lo fanno sulla base degli stimoli ambientali influenzandosi reciprocamente.


Applicare dunque un modello statico, inorganico ad uno Organico, soggetto a continua dinamica è un paradigma di medicina che non potrà che continuare ad essere fallace.


Negli anni ‘20 si sviluppa il modello organicista proprio grazie all'incremento delle conoscenze della biologia, ci si rendeva sempre più conto che vi era una molteplicità di attori biologici, moltissimi dei quali legati a reciproca influenza e che a complicare il quadro vi era il preponderante aspetto Psico Emotivo, dell’uomo.

e se in una prima fase embrionale gli organi prima si sviluppano separatamente poco dopo inevitabilmente iniziano a collaborare e lo faranno all’interno di una logica di reciproca influenza, sulla base di un’infinita molteplicità di pesi e contrappesi, azione e reazione , attivazione inattivazione, agonismo e antagonismo.


Al contrario la medicina meccanicistica è un paradigma perfetto per ridurre tutto ai minimi termini (riduzionismo), perfetto per cercare paranoicamente di incasellare eventi e malattie in una collocazione precisa, un modello perfettamente funzionale a coloro che prevedono per ogni singolo accadimento fisiopatologico una molecola di sintesi o biotecnologicamente "targettizzata" per frenare, inibire, sotto esprimere un’attività biologica o al contrario amplificare gli effetti …


Una medicina perfettamente congeniale a coloro che devono sviluppare ed incentivare i consumi di tali sostanze all’interno di una stratificazione di popolazione sempre più ampia , ma ahimè drammaticamente in antitesi con la salute pubblica …


Chissà se un giorno riusciremo a vedere un modello di medicina VERA, in grado di comprendere gli eventi e valutarne l’eziologia,

una medicina in grado di fare i collegamenti tra i sottosistemi,

una medicina che finalmente studi gli avvenimenti all'interno di un organismo complesso costituito da un macro sistema funzionale neuro-immuno-endocrino-somatico e microbiotico, superando una volte per tutte il semplicistico modello attuale, dando peso finalmente alle immense potenzialità Terapeutiche fornite dell'Universo Motorio-nutrizionale.


Io ci conto.


Un caro SALUTO di SALUTE

Condividi il Post con chi pensi possa trarne spunto per la propria Salute.

.

BLOG CASI CLINICI

Una serie di Casi Clinici che potrebbero interessarti

Il METODO TERAPEUTICO e il suo razionale

in sintesi (Video)

.

NEWSLETTER

Una modalità per restare Informati in tema di Salute

22 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page