top of page

Il REUMATOLOGO dice : “il Metatrexato SE LO DEVE PRENDERE FINCHÈ CAMPA”

Un Caso Clinico del dott.Andrea Nascimben



dott.Andrea Nacimben
dott.Andrea Nascimben

I post di oggi è un semplice accenno di un nuovo caso clinico che vi presenterò nei prossimi giorni, ma soprattutto uno spunto di (preoccupata ) riflessione… . .

Donna di 67 anni, particolarmente in CRISI a causa di una cronica Artrite Psoriasica oramai sempre più diffusa, biomarkers infiammatori fuori range, "ovviamente" importante osteoporosi.

L’artralgia in questo ultimo anno, sempre più invalidante ovvero il motivo principale che ha condotto la paziente presso il mio studio (su suggerimento della nipote FARMACISTA, già mia paziente ) . . Oltre all’ "innocuo" CHEMIOTERAPICO (il Metotrexato) , la signora è sottoposta a CORTISONE e ovviamente ansiolitici e antipsicotici, farmaco quest'ultimo, dal nome suadente quanto imbarazzante: QUETIAPINA . . Nell’ Anamnesi reumatologica si legge : “In TERAPIA con REUMAFLEX e CORTISONE con BENEFICIO”

Chiedo alla paziente : “signora allora sta meglio con la terapia ?”

Lei risponde immediatamente : “assolutamente NO, sto sempre peggio”, e questa farse la dice lunga sui dati di archivio che vengono raccolti negli ospedali sulla presunta efficacia di molti farmaci (e non è affatto una CASUALITA’ quella di scrivere risultanze terapeutiche FALLACI, ovvero completamente differenti rispetto a quanto dichiarato dai pazienti )

e sempre nelle conclusioni lo stesso specialista scrive: “AUMENTARE il Reumaflex da 15 a 20 mg. APPENA POSSIBILE sospendere il cortisone” .

AUMENTARE ……. loro curano così le persone : , aumentando, sostituendo, mixando

“SOSPENDERE APPENA POSSIBILE” , ovvero…… non sospenderà MAI

perché mai sarà mutato quel terreno biologico malato, perché MAI verranno forniti precisi e razionali suggerimenti Nutrizionali ( l’UNICO STRUMENTO che può ricondurre quel sistema biologico verso la fisiologia….) . . Questo modello di PSEUDOmedicina non è più TOLLERABILE nel 2023 e non più SOSTENIBILE per la SALUTE della popolazione e per la casse del Servizio Sanitario . .

Sono profondamente INDIGNATO, un motivo ulteriore per proseguire con il mio SEMPLICE (quanto EFFICACE ) metodo Terapeutico

privo di sostanze chimico-farmaceutiche e rispettoso della splendida Biologia dell'Uomo . . Gli strumenti per attuare una TERAPIA VERA, esistono, basta mettersi in gioco…

Un caro Saluto di Salute agli Interlocutori della Pagina

83 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page