top of page

TI PRESCRIVO UNA BELLA low FODMAP, così (per adesso) ti risolvo il gonfiore intestinale

Uno spunto di Riflessione



Quando qualcuno vi propone di risolvere le vostre problematiche intestinali, con una dieta Low FODMAP,

alzatevi dalla sedia,

camminate con disinvoltura verso la porta di uscita e....

al primo segno di di distrazione dell'operatore, DATEVELA a GAMBE

perché temo non abbia ben compreso le molteplici ( ed affascinanti) attività sviluppate dal nostro microbiota

.

.

Sicuramente, sapere con precisione ciò che avviene nel nostro intestino è prematuro, gli studi sono ancora agli albori ma alcune cose già le conosciamo e in taluni ambiti i dati dimostrano anche una certa solidità.

.

Per esempio è ben documentato il fenomeno della "alimentazione incrociata" un susseguirsi di attività biochimiche che si verificano nel nostro Intestino in presenza di fibre alimentari.

I metaboliti provenienti dalla fermentazione microbica di un carboidrato complesso, divengono substrato per il metabolismo di altre specie batteriche.

E' noto che Bifidobatteri e Lactobacilli , ad esempio, utilizzano preferibilmente i fruttani come fonte di energia (i famigerati FODMAP)

L'acido lattico e il lattato prodotti durante la fermentazione dei fruttani, vengono poi ulteriormente elaborati dai Eubacterium , Roseburia e Faecalibacterium come fonte energetica producendo acido butirrico come prodotto di “scarto”,

e le molteplici proprietà salutistiche di questo acido grasso ne abbiamo piena la letteratura

.

.

Coloro che, al contrario, ti propongono alimentazioni che di fatto VIETA l'utilizzo di pregiate fonti di fibre, non fanno altro che disconoscere queste potenti attività biochimiche, elaborando un modello nutrizionale che è una vera e propria aberrazione dell’alimentazione umana.

E portare a sostegno delle Low FODMAP, la riduzione della sintomatologia all'intestino tipica delle attività fermentative ( come gonfiore addominale, formazioni di gas intestinali etc..)

assomiglia molto alla riduzione dei markers infiammatori come la Calprotectina che avviene in seguito a pesante terapia cortisonica..... un mero TRUCCO farmaceutico.....

Non si rimuovono le cause, si soffoca semplicemente un sintomo.

.

Se mettere la museruola al sistema immunitario assumrndo cortisone, non ha nulla di fisiologico (e contempla numerose insidie),

allo stesso modo eliminare gran parte delle fibre alimentari, ignorando completamente la storia evoluzionistica di specie, è un'altra forzatura delle caratteristiche biologiche, che rischia più effetti avversi che benefici (soprattutto su lungo termine)

.

È vero c'è molta letteratura che ha concluso che le low FODMAP forniscono beneficio in caso di IBS, sindrome dell intestino irritabile,

MA

Sono tutti studi a breve termine ( mediamente 2-6 mesi) e che non valutano quasi mai la fase di REINTEGRO delle fibre,

 in altre parole si mette il focus sui benefici intestinali dal punto di vista del gonfiore e meteorismo (evitando di indagare la cinetica del colon che diviene quasi sempre stitico) cosa del tutto ovvia riducendo le fibre fermentabili, MA non viene proseguito il follow-up ( controllo) nei mesi successivi allo studio

Dunque riduco fortemente le fibre, fornisco beneficio al paziente ma mi disinteresso di ciò che avverrà nel corso del tempo...

.

E POICHÉ LA DUETA AVRA INEVITABILMENTE PENALIZZATO LE SPECIE CHE FANNO LA SANA FERMENTAZIONE

MI TROVERÒ CON UNA DISBIOSI ANCOR PIÙ MARCATA AVENDO FAVORITO FERMENTAZIONE DELLE PROTEINE E QUELLA "VUOTA" DEI BATTERI PATOGENI

.

.

Ricordo, e concludo, che ci siamo evoluti sulla base di cibi GREZZI, ricchissimi di FIBRA alimentare

 pensarne di farne a meno, improvvisamente è semplicemente un NON SENSO che rischia di complicare drammaticamente il quadro clinico del paziente ( soprattutto nella fase post dieta)

.

Il mio invito è di non ricercare il beneficio 'immediato, ma piuttosto pensare ad attivare percorsi nutrizionali che vi permettano un progressivo adattamento, passaggio essenziale al RIPRISTINO della FISIOLOGIA di quel Sistema...

.

.

Un Caro SALUTO di SALUTE

ai sempre piu numerosi INTERlocutori della Pagina

Alla prossima



Condividi il Post con chi pensi possa trarne spunto per la propria Salute.

.

BLOG CASI CLINICI

Una serie di Casi Clinici che potrebbero interessarti

Il METODO TERAPEUTICO e il suo razionale

in sintesi (Video)

.

NEWSLETTER

Una modalità per restare Informati in tema di Salute

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page