• SANI E INFORMATI

ATTENZIONE AI FARMACI



Richard Smith - ex Direttore del British Medical Journal - in una intervista intitolata "La ricerca medica e' inattendibile per colpa delle case farmaceutiche", spiega la grave situazione della ricerca medica ormai per il 75% direttamente finanziata dall’industria e dunque inevitabilmente condizionata dagli interessi economici.

Attenzione a considerare per sicuri e ben studiati farmaci intorno ai quali ruotano interessi vorticosi di centinaia di miliardi ogni anno. Solo in Italia si spendono 31 miliardi all’anno in farmaci in parte evitabili.

Alcune tipologie di sostanze chimico-farmaceutiche, secondo le stesse linee guida, dovrebbero costituire una scelta terapeutica di seconda linea, ovvero da utilizzarsi solo ed esclusivamente dove l’intervento “conservativo” (nutrizione e stile di vita) non risultasse sufficiente.


Purtroppo la pratica clinica quotidiana si muove con modalità ben diverse: al primo sintomo o alla prim alterazione di un valore o di una funzione, si preferisce somministrare una di queste sostanze senza MAI informare il paziente del tunnel in cui si stanno infilando in termini di salute, e cosa significhi sul piano biologico, assumere composti chimico-farmaceutici, ritenuti sicuri, efficaci e ben studiati.

I farmaci per la gestione della Pressione arteriosa, la dislipidemia (colesterolo e trigliceridi), glicemia e acidità gastrica, potrebbero benissimo essere evitati se i pazienti fossero realmente informati delle VERE conseguenze dall’uso su lungo termine, fornendo loro strade alternative.


Purtroppo i medici non sono formati per suggerire ai pazienti indicazioni nutrizionali e Motorie, nè sviluppano nell’iter accademico la cultura della Prevenzione delle malattie.

Ciò che gli viene insegnato è il paradigma della medicina sintomatica, una medicina che prevede la “rincorsa” infinita delle malattie, ovviamente con l’ennesima sostanza chimico-farmaceutica o alternativamente la strada chirurgica.

Fate molta attenzione ad assumere farmaci senza aver valutato REALMENTE strade biologicamente compatibili con il nostro sistema organico.


W l’INFORMAZIONE e Buona Salute a tutti

2 visualizzazioni0 commenti