DIAFRAMMA

Aggiornamento: 28 set 2020

DIAFRAMMA

Il diaframma è il più importante muscolo respiratorio. La sua contrazione, ha l'effetto di abbassare la cupola diaframmatica verso il basso e assieme all'elevazione della cassa toracica operata dai muscoli inspiratori, determinando l'espansione della cavità toracica e dei polmoni necessaria al richiamo d'aria nelle vie aeree durante l'inspirazione.



Nel diaframma sono presenti varie aperture che danno passaggio a vasi, nervi ed altre strutture che dalla cavità toracica si portano a quella addominale, e viceversa. Tali aperture sono:

Il forame della vena cava (all'altezza di T8), che è attraversato dalla vena cava e da alcuni rami del nervo frenico (C3-C4,C5)

Il forame esofageo (all'altezza di T10), che è attraversato dall'esofago, dalle arterie esofagee e dal tronco vagale anteriore e posteriore, che corre lungo l’esofago..

Il forame aortico (all' altezza di T12), che è attraversato dall'aorta, dal dotto toracico e dalla vena azygos.

I forami minori del pilastro destro, che possono presentarsi in numero di tre o fusi in un'unica apertura, che sono attraversati dal grande nervo splancnico di destra, dal piccolo nervo splancnico di destra e talvolta dalla vena azygos

I forami minori del pilastro sinistro, che possono presentarsi in numero di tre o fusi in un'unica apertura, che sono attraversati dal grande nervo splancnico di sinistra, dal piccolo nervo splancnico di sinistra e dalla vena emiazygos.

L'arcata dello psoas, che è attraversata dal muscolo grande psoas e dal tronco del simpatico (gangli paraveterbrali).

L'arcata del quadrato dei lombi, che è attraversata dal muscolo quadrato dei lombi.

I forami del Morgagni, che sono attraversati da rami nervosi (rami epigastrici superiori) che innervano l’arteria toracica interna e da alcuni vasi linfatici provenienti dalla parete addominale anteriore e dal fegato.

Questa breve decrizione anatomica di questa struttura muscolo connettivale, fa capire quante correlazioni abbiamo con organi e funzioni e quanto una "alterazione" di questa struttura possa ripercuotersi sulla funzione respiratoria e su quella viscerale.


La funzionalità dello stesso sfintere esofageo inferiore, la valvola che fa comunicare l'esofago con lo stomaco può essere inflenzata dalla funzionalità diaframmatica.

74 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti