• SANI E INFORMATI

L'ASSUNZIONE DEGLI INIBITORI DELLA POMPA PROTONICA ANDREBBE FATTA CON GRANDE CAUTELA

L'ASSUNZIONE DEGLI INIBITORI DELLA POMPA PROTONICA ANDREBBE FATTA CON GRANDE CAUTELA: gli EFFETTI COLLATERALI SONO MOLTO IMPORTANTI


Vi elencherò i 7 principali effetti collaterali dimostrati da numerosi dati di letteratura, e che hanno indotto l'OMS a consigliare con le Linee Guida Internazionali, un utilizzo continuativo per non più di 6 settimane:

1) Potente diminuzione dell'acidità gastrica comporta una ridotta barriera antisettica da parte dello stomaco, con INCREMENTO del rischio INFETTIVO ( lo stomaco è il primo filtro contro gli agenti patogeni)

2) Il clima alcalino creato (significa bassa acidità) nel lume gastrico, si ripercuote inevitabilmente all’interno dell'intestino, generando un FORTE INCREMENTO DELL’ATTIVITA’ PUTREFATTIVA intestinale (batteri patogeni). La conseguenza di questo clima è l'aumento significativo dell'infiammazione intestinale (a causa degli elevati livelli di Metaboliti tossici quali poliammine, Composti Solforati, e Ammoniaca)

3) ANEMIA da carenza di VIT.B12 a causa della mancanza del fattore estrinseco (proteina sintetizzata dalle cellule ossintiche inibite dal IPP) proteina essenziale all’assorbimento della VitB12

4) La riduzione dell'acido cloridrico NON ATTIVA LA PEPSINA, il principale enzima gastrico per la digestione delle proteine, risultato: scarsa frammentazione delle proteine, con AUMENTO DELL’ATTIVITA’ PUTREFATTIVA all'interno del colon.

5) Si registra un AUMENTO significativo dei casi di incidenza di IPERPLASIA (tumore benigno) delle cellule ECL dello stomaco, su stimolazione dell'ormone Gastrina (ipergastrinemia da ipocloridria)

6) Incremento del rischio di OSTEOPENIA/OSTEOPOROSI a casua di una diminuita sintesi di Vitamina K da parte dei batteri intestinali resi poco efficaci a causa di elevata alcalinità all’interno dell’intestino.

7) METAPLASIA DELL’ANTRO PILORICO. Significa che il tessuto dello stomaco si "trasforma" in simil intestinale, a causa di un clima alcalino (invece di acido come dovrebbe essere) all'interno dello stomaco. Da segnalare che la metaplasia è l'anticamera della Neoplasia (tumore maligno).

IN CONCLUSIONE è bene sottolineare che:

IL REFLUSSO (per il 92% dei casi) E' DOVUO AD UNA INCOMPETENZA DEL "CARDIAS" e NON AD UN ECCESSO DI ACIDO CLORIDRICO, DUNQUE LA TERAPIA ANDREBBE RIVOLTA A RENDERE PERTINENTE LO SFINTERE ESOFAGEO e NON INIBIRE LA SINTESI DELL’ACIDITA’ GASTRICA,

UNA CARATTERISTICA BIOLOGICA ESSENZIALE ALLA SALUTE.