• SANI E INFORMATI

TUMORE e EPIGENETICA

L'epigenetica è una recente branca della genetica, che si occupa dei cambiamenti che influenzano il fenotipo, ovvero come i geni si esprimono.


"Potremmo rappresentare il codice genetico, come i tasti del pianoforte, mentre quale musica andranno a comporre rappresenta il fenotipo. L’epigenetica è quella scienza che studia la musica prodotta da quel pianoforte"


Nascimben Andrea






Un certo numero di componenti bioattivi della dieta sono di particolare interesse nel campo della epigenetica. Vitamine, polifenoli e Omega3 sono i principali micro-alimenti, considerati nutriceutici, ovvero composti in grado di modulare la nostra epigenetica.


I cambiamenti epigenetici, non alterano il genotipo, dunque il patrimonio genetico, ma come andrà ad esprimersi. Numerosi studi suggeriscono che un certo numero di composti nutrizionali hanno obiettivi epigenetici in molte cellule tumorali (1).




Componenti bioattive nutrizionali in una dieta epigenetica possono essere incorporati in un regime dietetico e regolarmente utilizzate per scopi terapeutici o di chemioprevenzione (2)

Un certo numero di componenti della dieta bioattivi che sembrano avere il potenziale per prevenire le malattie e promuovere la salute generale sono stati oramai identificati [ 3- 4 ].


Sono infatti molte le sostanze fitochimiche alimentari naturali che hanno dimostrato di avere proprietà anticancerogene e possono svolgere un ruolo nella regolazione dei processi biologici [ 5 , 6 ].


Composti trovati in preparazioni dietetiche fitochimici, come tè, aglio, prodotti di soia, erbe, uva e verdure crocifere sono ormai generalmente accettato per la difesa contro lo sviluppo di diversi tipi di tumori, nonché agire come modulatori epigenetici che hanno un impatto non solo all'inizio, ma anche nella progressione di oncogenesi (7-8-9)




BUONA NUTRIZIONE A TUTTI




Bibliografia

1. Knekt P, R Järvinen, Seppänen R, et al. Flavonoidi dietetici e il rischio di cancro al polmone e altri tumori maligni. Am J Epidemiol. 1997; 146 (3):

2. 223-230. [ PubMed ]

2. Howells LM, Moiseeva EP, Neal CP, et al. Predire la rilevanza fisiologica della vitro nel cancro attività di prevenzione di sostanze fitochimiche. Acta Pharmacol Sin. 2007; 28 (9): 1274-1304. [ PubMed ]

3. Fowke JH. Testa e del collo. Un caso per inibizione da parte di isotiocianati e indoli di verdure crocifere. Eur J Cancer Prev. 2007; 16 (4): 348-356. [ PubMed ], 4. De Kok T, Van Breda S, Manson M. Meccanismi di azione combinata di diversi composti alimentari chemopreventive. Eur J Nutr. 2008; 47 : 51-59. [ PubMed ]

5. Kunnumakkara AB, Anand P, Aggarwal BB. La curcumina inibisce la proliferazione, invasione, angiogenesi e metastasi di diversi tipi di cancro attraverso l'interazione con più celle di segnalazione proteine. Cancer Lett. 2008; 269 (2): 199-225. [ PubMed ]

6. Ravindran J, Prasad S, Aggarwal B. curcumina e le cellule tumorali: in quanti modi può curry uccidere le cellule tumorali in modo sel