• SANI E INFORMATI

INSOSTITUIBILE BENEFICIO DEI BATTERI ALLA NOSTRA SALUTE: il metabolismo dei polifenoli.

Aggiornamento: gen 3

Nascimben Andrea




Non solo i batteri intestinali costituiscono il sistema di difesa dell'intestino dell’ospite, ma contribuiscono a fornire varie funzioni:


Regolano la motilità intestinale, Producono vitamine (Vitamine del complessoB,vitamina K), elaborano gli acidi biliari e gli steroidi, metabolizzano sostanze xenobiotiche, distruggono tossine, genotossine e mutageni (1).


La regione distale del tenue e quella prossimale del colon (cieco e ascendente) producono una grande quantità di acidi organici a catena corta, come gli acidi acetico, propionico e butirrico (definiti con l'acronimo SCFA).

Queste sostanze , sono metaboliti derivati dalla fermentazione dei carboidrati e dei Polifenoli e risultano fonte energetica indispensabile per le cellule dell'epitelio intestinale.


Potremo citare Formigenes Oxalibacterium , un batterio facente parte dell'ordine dei burkholderiales, come uno dei batteri del colon in grado di produrre importanti benefici per la salute ben definiti in letteratura. e nel suo insiemem, il microbioma simbiotico, è in oltre in grado di regole l'omeostasi dell'acido ossalico e prevenire la formazione di calcoli renali (2)




Abbiamo bisogno di TANTI batteri BUONI e POCHI Cattivi


I Batteri intestinali sono essenziali per la trasformazione dei composti naturali come i lignani (Polifenoli, presenti in una vasta gamma di alimenti, come semi di lino, verdura, frutta) rendoli maggiormente biodisponibilinal nostro organismo.

I Lignani offrono protezione contro le malattie cardiovascolari, iperlipidemia, cancro al seno, cancro del colon, cancro alla prostata, osteoporosi e sindrome da menopausa ( 3 , 4 ).


La capacità di biodisponibilità di un nutriceutico ( come ad esempio i Polifenoli) , dipende molto dalla capacità di elaborazione del micronutriente da parte dei batteri simbionti.


Maggiore sarà la presenza e l'elaborazione da parte di questi microorganismi, maggiore sarà la biodisponibilità del microalimento.


Per esempio, batteri intestinali giocano un ruolo fondamentale nel metabolismo di isoflavoni, ed i metaboliti di questi polifenoli, sono biologicamente più attivi rispetto ai loro precursori.

Gli isoflavoni hanno attività protettiva nel cancro della mammella, cancro alla prostata, malattie cardiovascolari, l'osteoporosi, in relazione a quanto riescono ad essere eleborati dai batteri simbiotici, viceversa la loro biodisponibilità sarà bassa, e ridotti saranno anche gli effetti positivi sulla salute (5).


E' comunque importante assumere polifenoli in quanto costituiscono composti che riducono le capacità replicative dei microorganismi patogeni da una parte